CARI GENITORI DEL THOMAS MORE

26lug
Notizia

Cari genitori,

è con orgoglio e un po’ di timore che vi comunico che da qualche giorno ho preso la conduzione della scuola bilingue Thomas More.

Mi chiamo Stefania Guccione e mi occupo di educazione e formazione da più di vent’anni. Ho lavorato, nel tempo con giovani e meno giovani in attività di educazione formale e informale e, negli ultimi otto anni, ho messo la mia esperienza a servizio dei più piccoli, gestendo la cooperativa Pueri con le sue sei strutture educative per bimbi da zero a sei anni.

Affronto questa nuova esperienza con l’entusiasmo che mi caratterizza, ma anche con grande senso di responsabilità. So che voi genitori avete scelto la scuola  Thomas More aspettandovi professionalità, rispetto, attenzione e competenze.  In questi giorni ho avuto modo di incontrare gli insegnanti, il personale amministrativo e ausiliario, il Preside e ho avuto la certezza che le vostre scelte hanno trovato risposte adeguate in questo istituto.

Non intendo stravolgere ciò che funziona, ma piuttosto rappresentare l’agente di cambiamento per il raggiungimento di nuovi traguardi per i vostri e nostri ragazzi. Manterremo il bilinguismo, apportando alcune modifiche metodologiche che consentano ai più piccoli di avere il giusto sostegno per acquisire nuovi registri  linguistici senza per questo penalizzare gli apprendimenti formali.

Punteremo sulle competenze multidisciplinari, aiutando i ragazzi a scoprire che lo studio non è finalizzato al voto (non solo almeno!). Potenzieremo la didattica esperenziale che permetterà ai ragazzi un apprendimento montessoriano, finalizzato all’utilizzo delle competenze in contesti formali e informali.

Dal punto di vista organizzativo sto lavorando per una articolazione oraria un po’ più flessibile, con due pomeriggi a settimana di didattica e gli altri tre di studio assistito e potenziamento, prevedendo la possibilità di uscita fino alle 16.00.

I costi non subiranno modifiche, salvo la riduzione del costo mensa laddove non fruita per i 5 giorni. A questo proposito, una breve chiacchierata con alcuni di voi mi ha fatto capire che la mensa rappresenta un punto di criticità. Proverò a rivedere il menù, insieme ad una nutrizionista, ipotizzando la possibilità di inserire il secondo piatto, fermo restando che la tabella dietetica, salvo intolleranze o allergie, non potrà subire modifiche in corso d’opera.

I servizi integrativi pomeridiani saranno implementati in maniera da fare in modo che il “Polo educativo” resti aperto tutti i giorni fino alle 19.00, rispondendo alle esigenze dei genitori impegnati al lavoro ma anche permettendo ai ragazzi di utilizzare la scuola come luogo di aggregazione.

Sport (calcio, basket e avviamento allo sport), corso di teatro, corso di scacchi musica con corso di strumento e musica d’insieme sono alcune delle attività previste per il prossimo anno. Saprò essere più specifica a settembre, una volta terminata la programmazione.

Ringrazio i soci e il CDA  uscenti per l’impegno e il lavoro fino ad oggi svolto e mi auguro, a settembre, di potere ringraziare tutti voi per la fiducia riposta nella scuola bilingue Thomas More.

 

Stefania Guccione

NOTIZIE CORRELATE

Made with by DRTADV